Un uovo oggi o la gallina domani?

Concert-Attendance-figures.jpg

I pagamenti sono micro, ma il concetto di stock moltiplica le vendite: ecco un uovo e una gallina insieme! Ma che cos'è in soldoni, il microstock?

È un modello di business incentrato sulla fotografia d'archivio, ossia si tratta di una banca d'immagini online che consente, a professionisti del settore e non solo, di vendere o acquistare fotografie, in alcuni casi anche video e illustrazioni, a prezzi davvero "micro". Nello specifico la parola microstock, è la contrazione di due termini: micropayment e stock photography.

Le banche d'immagini più comunemente note come agenzie fotografiche sono intermediari che consentono agli utenti di caricare i propri contenuti nell'archivio così da renderli disponibili nell'acquisto da parte di terzi. E quando si parla di contenuti s'intende l'insieme dei file che le agenzie rendono disponibili alla vendita, tra cui foto, video, illustrazioni, animazioni, video musicali, effetti sonori, template e altro.

MEDESIMO BUSINESS, DIVERSE MODALITÀ

Ci sono diverse agenzie in tutto il mondo e ognuna di queste ha le proprie commissioni, regole e requisiti che la differenziano da altre. Le commissioni, ovvero la percentuale che spetta all'autore su ogni singola vendita, possono variare. Al microstocker viene riconosciuto più del 50 per cento del valore di vendita del contenuto. Non tutte le vendite ricevono commissioni in percentuale, per la maggior parte si tratta di piccoli importi fissi generati dall'acquisto da parte di clienti, avendo sottoscritto un abbonamento con quella determinata agenzia, possono scaricare fino a un numero determinato di file al mese. Normalmente i clienti che acquistano questo tipo di file sono professionisti del settore della comunicazione che hanno bisogno di file multimediali necessari per il proprio lavoro: basti pensare ai grafici, alle case editrici, ai web designer e a chi si occupa di pubblicità in generale ma non sia in possesso di un budget importante oppure del tempo necessario per commissionare un lavoro ad hoc.

LE COMMISSIONI SONO MOLTO BASSE MA LE ALTISSIME VENDITE INCREMENTANO I GUADAGNI ANCHE IN TEMPI BREVI

Al momento della vendita l'agenzia fornisce al cliente, insieme alla copia del file che il cliente stesso scarica dal sito in alta risoluzione dopo averlo scelto, una licenza di utilizzo, ovvero una serie di indicazioni che regolamentano l'utilizzo del contenuto. Nel microstock la licenza utilizzata è la Royalty Free, con la quale è possibile utilizzare i file senza limiti di tempo e spazio, dovendo però, pur sempre rispettare alcune regole. Il vero vantaggio della Royalty Free è il fatto di poterne vendere quantità infinite anche per la stessa immagine. Esistono altri tipi di licenze, per esempio la Rights Managed, che vengono utilizzate da agenzie che si occupano di macrostock, ossia la vendita di contenuti a prezzi più alti e con particolari restrizioni d'utilizzo.

I VERI VANTAGGI PER NOI

Una volta costruito un portfolio di grandi dimensioni con contenuti vincenti, quest'impiego ci permetterà di sfruttare il passive income, reddito passivo, cioè un sistema che consente di generare utile, senza dover lavorare. Bisogna però tenere conto che negli ultimi anni la concorrenza è aumentata e mai come ora è necessario ridurre e caricare nuovi lavori in modo costante. Ciò nonostante, lavorare da casa permette di poter gestire il tempo in maniera autonoma, e quindi potersi concedere giornate intere da dedicare alla famiglia e al tempo libero, senza che s'interrompa il flusso di vendite giornaliero. Un altro vantaggio, da non sottovalutare, è lavorare in un settore nel quale l'unico limite risiede nella nostra volontà e creatività, che in questo modo non ha potenzialmente limiti di guadagno.

FONTE NPHOTOGRAPHY