Fotografia: Giovanni Cocco

Fotografia: Giovanni Cocco

La forma della luce

tecniche d’illuminazione nella fotografia di Reportage

Workshop di Giovanni Cocco

Tre giorni di analisi visiva della luce in fotografia, nell’arte e nel cinema. Esercizi pratici di shooting con l’uso del flash a slitta, rapido e leggero, per imparare i diversi metodi e le tecniche di illuminazione nella fotografia di reportage.
L’obiettivo del workshop è quello di offrire ai partecipanti l’occasione di iniziare a realizzare immagini d’effetto e a individuare una propria idea di luce su cui costruire un’estetica personale e professionale.


Inizio corsi: Dal 3 al 5 Febbraio 2019
Totale Ore: 16
Durata: 3 giorni

Frequenza: tre giorni FULL IMMERSION.
Numero massimo di partecipanti: 10
Costo: -


Domenica 3 (dalle 15 alle 19): Analisi visiva e concettuale del lavoro di fotografi internazionali per capire come si ottiene un certo tipo di luce e come poterla riprodurre. Lezione teorico-pratica sull’utilizzo del flash. Studio della luce naturale ed artificiale per capire quali sono le differenze espressive e di significato che diversi tipi di luci possono offrire.

Lunedì 4 (dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18): Prima sessione di riprese in esterni. Imparare a pre-visualizzare uno schema d’illuminazione.

Martedì 5 (dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18): Seconda sessione di riprese in esterni e analisi dei lavori realizzati dai partecipanti. Cenni di post produzione applicata alla luce del flash.

La fase di scatto sarà svolta durante la Festa di Sant’Agata.


Giovanni_Cocco_Enkster.jpg

GIOVANNI COCCO

“Ho iniziato a fotografare perché mio padre era un fotografo dilettante. Le sue foto mi circondavano da quando ero bambino - erano ovunque, sui tavoli, negli armadi, nelle librerie. Mi portava nella sua stanza buia e mi incoraggiava a usare le sue macchine fotografiche. Era inevitabile avvicinarsi alla fotografia, quindi ho iniziato a scattare molto presto. È stato come un gioco, per anni, ma nel 2004, ho iniziato a confrontarmi con una storia che mi coinvolgeva in modo emotivo, il progetto di Monia. Li ho capito che la fotocamera era un mezzo potente per osservare e entrare in contatto con il mondo e uno strumento per comunicare la mia visione del mondo intorno a me nel modo più immediato”.


VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI SUL WORKSHOP ?

 
Name *
Name